Archive for June, 2012

ESTATE – TROPPA “MODA MARE” IN CITTA’?

Saturday, June 30th, 2012

E CHE FA

E’ L’ESAGERAZIONE CHE NON VA!

UN PO’ ESAGERATO PER PASSEGGIARE IN CITTA’

E’ la stagione di braccia e gambe scoperte, scollature generose, orli accorciati, hot-pant esibiti, cappelli giganti e creme abbronzanti.

ANCHE SE PARE ESSERE LA STAGIONE DELLA NUDITA’

DOBBIAMO PUR VESTIRCI SIA IN VACANZA CHE IN CITTA’!

MA SCATENIAMO LA “FANTASIA” NON LA “SCIATTERIA”

In nome del caldo e del casual per le strade cittadine si incrociano abitini da veline e cascanti spalline, caftani trasparenti su corpi possenti, microgonne-pareo in corteo, cestoni di paglia intrecciate a maglia, bandane grossolane e infradito di gomma, ma insomma! La moda da strada si fa sempre più strada.

PRONTA PER IL MARE- MA ANCHE A PASSEGGIO

CAFTANO – OVUNQUE D’ESTATE

E SE IL CALDO CI INVITA A SVESTIRCI – E’ MOLTO PIU’ SAGGIO COPRIRCI

Via libera al puro cotone e al lino, ai tessuti leggeri e traspiranti, alle linee larghe di pantaloni palazzo e di ampi abitini  svolazzanti, di maniche kimono e casacche svasate. Capelli legati e borse leggere anche di contenuto, pochi bijux colorati, cappelli con falda o visiera, scarpe aperte, sandali o ballerine purchè comode anche sui sanpietrini.

DI LINEA SVASATA

PIU’ ADATTO AL MARE

A LAVORO CON IL CALDO

AFEF ( in jeans? ) e CATERINA BALIVO  ( perfetto l’abitino azzurro )

Jimmy Choo ( costo proibitivo ) – MA CI SONO LE IMITAZIONI

ACCESSORI MOLTO FEMMINILI PER L’ESTATE 2012

——-

ECCO, IL CALDO E’ SERVITO E L’ESTATE E’ VESTITA

Se siamo in vacanza dipende dove, e a ogni luogo il suo catalogo di cose necessarie e perfette.

C’E’ ANCORA CHI VA IN MONTAGNA SENZA GIUBBETTO AL MARE SENZA CIABATTE

O NEL DESERTO CON CAMICIE E CRAVATTE?

Teresa d.

 

 

 

 

 

FEMMINILE-ELEGANTE-DISCRETA

Tuesday, June 26th, 2012

VI AVEVAMO TANTO AMATO

IMMAGINE DELLA DONNA ANNI 60


E’ quello che dicono gli uomini. Di noi donne. Dei nostri look stravaganti, degli eterni pantaloni, delle gonne troppo corte, della pancia da fuori, delle trasparenze esagerate, dell’abbigliamento sportivo che se non ben dosato diventa maschile, dei tacchi e zeppe innalzati al cielo che irrigidiscono il passo, degli stivali anche a 40 gradi, del borsalino in testa, dei capelli tinti con le ciocche colorate, dei perizoma al mare, delle catene al collo, dello smalto giallo, della voce alta, delle minacce urlate, delle certezze che crediamo acquisite, della dolcezza che abbiamo smarrito.

ECCENTRICHE ( e un pò sciatte )

GRANDE VARIETA’ DI STILI DIVERSI ( un’accozzaglia )

DECISAMENTE MASCOLINE  (troppo )

DOVE E’ ANDATA A FINIRE LA FEMMINILITA’?

Ma lei che donne frequenta scusi?

Ho risposto così al gentile signore che arrabbiatissimo raccontava di aver subito la visione di due “donne conciate in un certo modo da fare pena”, sue testuali parole. Ho preso le nostre difese non perchè non siano vere le sue considerazioni, non solo sulle passerelle ma anche in strada se ne vedono di atteggiamenti volgari e di abiti sconci, attenzione però che non siano le “lolite” che amano il “cosplay”, quelle che sono vestite con costumi stravaganti per imitare i loro eroi preferiti dei cartoni giapponesi, e sono di solito le giovanissime. Ma io ho preso le difese delle donne perchè proprio quest’anno la moda ha riproposto tanta femminilità degli anni passati fatta di abitini al ginocchio, a tubino o svolazzanti, di caftani, di camicie, di lunghi abiti alla caviglia, e anche i costumi da bagno hanno un bel taglio di slip, e le vetrine sono così colorate e allegre che la moda pare tanto e solo “gioia e ottimismo”.

FEMMINILITA’ E GARBO

SE VESTI O IMITI ARMANI NON SBAGLI MAI

MA QUEL PROFUMO DI CIPRIA…

DEI PRIMI DEL 900

Sarà la sua età gentile signore. Lei è nostalgico. Forse è nemico dichiarato della realtà esistente, con qualche ragione certo. Ma se la cerca, la donna di classe è dappertutto. Perchè chi ha classe e stile è sempre al di là delle mode. Sa cosa può indossare e quando, e lo sa indossare con garbo ed eleganza innata, fatta di gesti anche, e di belle parole.

Lo dico sempre alle mie clienti:

NON TUTTO E’ MODA SE NON FAI ESALTARE IL BUONGUSTO.

UN MIX COMODO TRA CASUAL E SPORTIVO

( molto femminile – per un’estate al mare o in città )


Mi chiedo cosa pensano dello stile BHOHO, quel miscuglio di casual e chic che a me  piace tanto. Se non diventa hippy…

Ma quante cose di noi non piacciono agli uomini?

Teresa d.

 

 

CLIMA EUROPEO… DEL PALLONE

Sunday, June 24th, 2012

( MA OGGI LA MIA DOMENICA E’ A UNA PRIMA COMUNIONE )

 

ITALIANI SEMPRE PIU’ NEL PALLONE

E STASERA IL PATRIOTTISMO E L’UNITA’ DI INTENTI LI FARANNO ESULTARE TUTTI CONTENTI

RIUSCIRA’ L’ITALIA DI BUFFON E DEI BUFFONI A TIRARE I CALCI GIUSTI AL SUO PALLONE?

 

Me lo chiedevo stamane mentre ero indecisa su cosa mettere per andare alla Prima Comunione.

Questi i due abbinamenti che avevo pensato

TOP CLORATO-PANT.LARGHI-TRACOLLA A CONTRASTO-SANDALI CON PLATEAU

OPPURE

TOP SCOLLO ALL’AMERICANA-PANT.SEMPRE LARGHI-CALOTTINA PANAMA-BORSA IN TINTA-PLATEAU

Niente abitini perchè in estate usiamo lo scooter.

Io non ho l’età per l’abbinamento abitino+motorino

Quale ho scelto?

REGGERA’ AL CALDO-UMIDO DI QUESTA GIORNATA AFOSA

Voi cosa avreste indossato, o cambiato di questo abbinamento?

Teresa d.

DI NUOVO ESTATE…

Thursday, June 21st, 2012

LA STAGIONE DELLA MODA COMODA – DEI COLORI VIVI – DELLA FANTASIA – DELLA LIBERTA’ – DEL TEMPO LIBERO

DRESS-CODE CONSIGLIATO?

Abitini svolazzanti

COLORATI E COMODI

Pantaloni larghi

QUESTI SONO IN RASO DI COTONE

Scarpe comode

GUCCI – PLASTICA ECO  (saranno fresche?)

INTRECCI COLORATI RASOTERRA

E soprattutto tessuti naturali come il lino, il cotone, la maglina di seta o viscosa.

FERRAGAMO

COTONE

TAILLEUR PANTALONE DI COTONE E LINO

CAFTANO

ARMANI – SVASATI  ELEGANTI E… RASOTERRA

ANTER – ULTIMI ARRIVI – TANTI ABITINI -SOLO COTONE

L’estate si è annunciata da giorni con alte temperature e la voglia di vacanza e di viaggi.

Già in strada la moda è da mare, leggera colorata inventata.

DANILA

BENVENUTA ESTATE!

Per molti sei la stagione preferita

con la tua luce e i balconi fioriti,

i giorni lunghi e la scuola finita,

sei voglia profonda di libertà e di vita.

Teresa d.

Buona estate a tutti. ( Superata la prova costume? )

 

 

SE GIA’ IL MARE E’ UNA TAVOLA BLU…

Saturday, June 9th, 2012

 

VEDUTA SPETTACOLARE SULLA SPIAGGIA “DUOGLIE” – AMALFI


QUASI ESTATE.

GIORNI DI AFA E CALDO.

HO TANTA VOGLIA DI MARE

Perchè il mare è il protagonista indiscusso delle mie vacanze. A poca distanza da dove abito e lavoro, a tre chilometri di una strada provinciale un po curvosa si apre lo scenario incantevole del Golfo di Salerno e sulla destra l’inizio della Costa d’Amalfi. Costa sinuosa e rocciosa lambita dal mare. Scavate nella roccia si susseguono scalinate a volte coperte da pergolati che sono come baldacchini, e tra case o striscie di terra e coltivi conducono a spiaggette incantevoli. Quì i miei primi giorni di mare.

PRAIANO

SCALINATA DI VIA MARINA – CONCA DEI MARINI

GUARDO L’ALTA PARETE ROCCIOSA

Anche solo un paio di ore la mattina e poi torno al lavoro. Ma non ho ancora cominciato. Intanto bisogna tirare fuori l’abbigliamento per il mare, i costumi, il telo, i sandali, il cappello, la borsa capiente, la crema e gli occhiali.

SE DOMANI VADO AL MARE…

O QUESTO?

Come è andata la prova costume?

A ME NON STANNO PIU’…

Teresa d.

 

 

“UN ABITINO ELEGANTE PER ME – PER UNA CERIMONIA…

Tuesday, June 5th, 2012

…MA CHE POI POSSO METTERE”

TIPO QUESTO?

OPPURE QUESTO – GIOVANE ALLEGRO COLORATO – DA GIORNO A SERA E’ IMPECCABILE

Io ascolto un po stranita e penso che per questo li creano gli abiti, perchè qualcuno li possa mettere.

Vi sembra una domanda contraddittoria?

Non lo è. E’ solo la voglia di comprare abiti da indossare con disinvoltura dalla mattina alla sera. E comincio sempre con il chiedere per quale occasione occorre questo abito elegante. Poi cerco di spiegare il concetto di eleganza, che secondo me è rappresentata dal portamento della persona e dal dettaglio dell’ abito oltre che dalla sua buona qualità, fino ad arrivare agli accessori capaci di cambiare immagine anche al tailleur di cotone. Poi mi diverto a mostrare quello che secondo me è elegante, quello che è più di moda come colore o modello, quello che più si addice alle forme della persona che lo chiede e all’occasione in cui lo deve indossare, e sto attenta che sia anche un abito da poter poi “sfruttare”, che vuol dire poterlo indossare anche per passeggiare o andare a un compleanno, a una mostra, a un aperitivo, a far visita a un’amica o per la serata sul lago.

QUESTO DI COTONE A POIS VERDE LO SI INDOSSA D’ESTATE 24 ORE

ANCHE QUESTO A POIS ARANCIO E’ PERFETTO IN ESTATE DA MATTINA A SERA

QUESTO A SBUFFO E’ DI RASO,

MA SE POI CI METTI GLI STIVALI E UN GIUBBETTO, DI POMERIGGIO A PASSEGGIO LO METTI

Confesso che raramente siamo d’accordo io e la mia cliente e che alla fine “l’abito elegante ma che poi posso mettere” si risolve in un abito lungo e ricco di ricami o paillettes. Di quelli che poi metti una sola volta, forse due.

MA PERCHE’ NON SAPPIAMO VEDERE “ELEGANTE” UN ABITO SEMPLICE?

La maggioranza delle donne chiede un abito semplice ma elegante e alla fine sceglie quello che è solo elegante e pure troppo.

DA ANTER E’ COSI’!

E ci casco anch’io, proprio ieri dovevo scegliere tra questi due outfit

ABITO MONOSPALLA DI RASO DAI COLORI SAFARI CHE ADORO

e

ABITINO CON GIACCA DI LINO E ORGANZA DI UN DELICATO PALLIDO ROSA

Quale ho scelto?

HO SCELTO QUESTO CHE E’ PIU’ IMPEGNATIVO E MOLTO SERIOSO

( e mi è stato detto che sembro la regina Elisabetta – bel complimento, Elisabetta II è sempre molto elegante )

VE L’HO DETTO CHE SPESSO CI CASCO ANCH’IO

E’ normale che poi finisce appeso a una gruccia stipato tra le ante del guardaroba al reparto ” cose che metto poco “(o mai). E quando nella posta c’è un invito nella mente si materializza la collezione privata di abiti eleganti messi una volta e mai più.

DOBBIAMO IMPARARE AD APPREZZARE UN ABITO SEMPLICE MA CHE ABBIA DETTAGLI PARTICOLARI

E’ questo il segreto per avere un guardaroba “mettibile” e… A PROVA DI OCCASIONI!

Parola mia.

Teresa d.

2 GIUGNO – FESTA DI UNA REPUBBLICA

Friday, June 1st, 2012

FONDATA SULLA CORRUZIONE

GUIDATA DA UOMINI SENZA DIGNITA’ -  AMANTI SOLO DEL POTERE E DELL’ILLEGALITA’.

L’ITALIA

E’ LA REPUBBLICA CHE DOVREBBERO SERVIRE – MA SANNO SOLO VEDERLA AFFONDARE

TRA LE  MACERIE DISTRUTTIVE DEI TERREMOTI E DELLA LORO INCAPACITA’.

Il lavoro, sul quale si doveva fondare, è quello senza regole che i furbi si sanno inventare.

Abbiamo ancora speranza di ricostruire?

Teresa d.

 

COLORI PASTELLO O TINTE FORTI? – PLISSE’ O TUBINO? – PANTALONI LARGHI O STRETTI?

Friday, June 1st, 2012

QUESTA MATTINA DA ANTER:

“ma si vede di tutto in giro, dai colori accesi a quelli smunti, pantaloni larghi e a sigaretta, gonne longuette a ruota ma anche corte a tubino, abitini fantasia e pure a tinta unita, mezza manica e manica larga. Ma va prorpio di tutto quest’anno!”

Romantici e delicati – teneri e leggeri – sono la dolcezza scacciacrisi per la  P/E 2012

Allegri e accesi, forti e decisi, sono la grinta scacciacrisi.

Dopo essersi guardata in giro toccando in maniera esasperata e frettolosa i capi appesi nella saletta del mio negozio, la signora sempre più avvilita, ha esordito con questa affermazione quasi tra sè e sè, come a dire che alla fine lei non sa cosa comprare.-

SONO DAVVERO TANTE LE PROPOSTE MODA

Libere di scegliere

Come sempre spetta a noi coniugare novità e tendenze con il nostro stile e il nostro gusto personale. E saremo noi a trasmettere carattere e personalità a un abito che sulla gruccia è anonimo e inanimato, statico pur essendo leggero e fluido, informe perchè la gruccia è gruccia.

“Intanto si concentri sulla prova signora. Le novità vanno indossate dopo averle guardate. Poi magari arriva la scelta giusta, e lei sarà contenta e soddisfatta del nuovo acquisto”.

Lo shopping, soprattutto in tempi di crisi, rende gioiosi.

Qual’è stata l’ultima cosa che avete comprato?

Teresa d.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...