Archive for January, 2015

FIOCCHI COME ACCESSORI – I MIEI PREFERITI DI SEMPRE

Wednesday, January 28th, 2015

Cava dè Tirreni, 28 gennaio 2015

FIOCCHI PROTAGONISTI ADDOSSO

PER UN TOCCO DI CLASSE E DI ANTICA ELEGANZA.

Leggeri e delicati, e come farfalle si posano ovunque.

Anch’io li metto dappertutto!

 

E se non ci sono li aggiungo.

E li metto dove mi pare

Qui in vita sul davanti

E uno anche nei capelli

Borsa in taffetà ideata da me

Con la borsa dal fiocco in taffetà

Cappa con fiocco disegnata da me

L’ho indossata alla serata del defilè nel mio negozio

Questo si mette al collo di lato, su una giacca o un cappotto

Questo è sulla fascia per capelli


Questo rosa sulla cintura in grosgrain che ho fatto io

Ho così tanti fiocchi…

Questi neri in raso li metto dove mi va, al collo, sulle spalle, nei capelli, su un bracciale…

Questo è su una cintura di lino che io indosso anche sulla lana.

E questo sul cappello di organza? Andrebbe messo dietro ma a me piace così. Lo devo vedere se mi specchio.

Non mi stancano mai,

sono il motivo preferito di qualsiasi modifica o personalizzazione di un mio abito.

Che eleganza questo sull’abito da sposa in pizzo.

Ma per me sono adorabili su qualsiasi vestito, maglia, collana, cintura, cappello, scarpa…

Così bon-ton, così baby, così delicati, così innocenti, così allegri.

Anche così inutili certo.

Ma mica ci vestiamo solo per coprirci?

Vestirsi è un’azione quotidiana, non facciamola diventare monotonia.

ADORO GLI ACCESSORI PERCHE SONO UN COMPLEMENTO IMPORTANTE PER GLI ABITI

E PERCHE’ HANNO IL POTERE DI TRASFORMARE UN VESTITO ADDOSSO.

Provate un nuovo accessorio sull’abito di sempre, sarà un’altra cosa.

ALCUNI CI ACCOMPAGNANO PER FORZA,

come le scarpe e le borse.

SONO GLI INDISPENSABILI.

Meno utili sono cinture, collane, bracciali, orecchini, anelli, cerchietti per capelli, foulard, colletti, occhiali da sole, orologi.


 

Indispensabili in certe stagioni i cappelli, le sciarpe e i guanti.

 

Soprattutto in inverno

Ma il bello degli accessori è che sono oggetti della vanità,

che se a tinte forti colorano il nero, che spezzano la monotonia di un abito semplice.

 

Teresa d. – Certi accessori sono dettagli sfiziosi per me irresistibili…

 

FINO A CHE ETA’ CI SI PUO’ DIVERTIRE CON IL LOOK?

Friday, January 23rd, 2015

Cava, 23 gennaio 2015

- SEMPRE -

Un tocco originale nel vestire rallegra la giornata addosso.

Guardate che vivacità sprigionano queste signore di una certa età.

Loro lo sanno che la prima cosa che si vede di ognuno è l’abito.

 

 

ANCHE GLI UOMINI ESIBISCONO ABBINAMENTI STRAVAGANTI

 

SECONDO ME QUANDO SI HA GUSTO E UN CERTO STILE NON CI SONO DIVIETI.

CERTO CHE SE SI E’ GIOVANI E’ PIU FACILE ESSERE ACCLAMATI E COPIATI CHE CRITICATI.

Ma è sempre bene non esagerare.

 

 

E’ un pò difficile stabilire il confine tra cattivo gusto ed esagerazione.

Impariamo a scatenare la fantasia, non la sciatteria.

 

Teresa d. – Cosa ne pensate di questi Look-Street?

 

L’UOMO A MILANO DAL 17 AL 20 GENNAIO

Tuesday, January 20th, 2015

20 gennaio 2015

 

- Sempre così di corsa. -

Ogni anno a gennaio, subito dopo Firenze la moda uomo si sposta a Milano.

- SI CONCLUDE OGGI LA MILANO MODA UOMO A/I 2015-2016 -

Per noi che vestiamo l’uomo di tutte le taglie e di ogni età, è importante essere aggiornati sulle tendenze per poter inserire nelle nostre scelte cose nuove e giuste da proporvi.

Ci vediamo da noi per parlare di moda e di come vi sta!


Teresa d. – Anche da noi l’uomo è aggiornato e rinnovato ogni volta.

ANTER – IN VETRINA QUESTA SETTIMANA

Monday, January 19th, 2015

19 gennaio 2015

BENVENUTI DA ANTER

( Ho lasciato i ciclamini rossi. Fanno tanto allegria. )

Esistono negozi di periferia…

 

Teresa d. – Buon inizio settimana a tutti.

PROPRIO BELLO L’UOMO AL PITTI 87!

Saturday, January 17th, 2015

Cava dè Tirreni, 17 gennaio 2015

- Conclusa ieri la tre giorni del Pitti uomo. -

VISITATORI DA TUTTO IL MONDO

( bello essere in giro durante queste manifestazioni )

OGNUNO CON IL SUO LOOK PERSONALE, STRAVAGANTE O SOBRIO, MA PARTICOLARE.

TUTTI AD OSSERVARE LA TENDENZA PER L’UOMO DEL PROSSIMO A/I 2015-2016.

Dalla strada si osserva un uomo impeccabile, elegante, classico ma con dettagli sportivi.

Molti cappotti e tanti doppiopetto.

Vediamo qualche immagine dello street style.


Qualche colore acceso.

Sciarpe e foulard coloratissimi.

Tanti cappelli.

 

Teresa d. – Sempre più l’uomo ama rinnovarsi nello stile.

 

 

PITTI UOMO 87 – A FIRENZE DAL 13 AL 16 GENNAIO

Wednesday, January 14th, 2015

Cava dè Tirreni, 14 gennaio 2015

- INAUGURATA IERI A FORTEZZA DA BASSO LA 87 ESIMA EDIZIONE -

FIRENZE PALCOSCENICO DELLA MODA UOMO

Gli imprenditori della moda non si fermano e presentano una tre giorni ricca di sfilate e mostre, di eventi e incontri.

Il tema di questa edizione è WALKABOUT PITTI, camminare al Pitti.

Consapevoli che la moda non è la più importante forma di vita gli organizzatori del Pitti ogni volta danno un titolo alla kermesse per invitare a riflessioni che vanno oltre la moda. Camminare, in un tempo di spostamenti veloci in auto, tram, metro, treno e aereo, pare un’azione legata al passato, una cosa antica, ma che racchiude una sana voglia di rallentare un po per osservare meglio ciò che ci circonda.

Pare siano sempre molto numerosi i brand che espongono e anche i compratori e i visitatori in genere.

Aziende che firmano il classico e quelle che presentano lo sportswear, affiancate da brand dediti agli accessori maschili sempre innovativi, sono impegnate a proporre novità e tendenze che noi avremo prossimamente in vetrina.

ANTER

ANTER

ANTER

Sapete bene che noi di ANTER seguiamo il settore uomo molto da vicino,

che rappresenta per noi una importante fetta di mercato e che ci da molte soddisfazioni.

E allora, passo dopo passo, incontriamoci anche da noi.

 

Teresa d. – Noi pensiamo alle esigenze della vostra vita quotidiana nel vestire.

UN POMERIGGIO PER IL SANTO ROSARIO

Monday, January 12th, 2015

Cava dè Tirreni, 12 gennaio 2014

E anche piu di uno.

Rosario rivolto alla famiglia di Nazareth.

Non so se è pura devozione o  grande ipocrisia,

ma io non sono capace di smontare addobbi e togliere il presepe e il bambinello senza prima aver detto una preghiera.

Festeggiamo il Santo Natale per ricordare Gesù,

un uomo realmente esisitito e che ha vissuto predicando valori cristiani inconcepibili per l’uomo moderno.

Valori che io condivido.

Ora, se credere in Gesù vuol dire anche credere all’esistenza di Dio suo padre che l’ha creato, non lo so.

A me riesce difficile credere in una realtà invisibile, ambire alla vita eterna, sperare nella giustizia divina,

sono troppo divisa tra realtà e dubbio, tra fede e ragione.

Ma se non posso mai sapere se esiste o cosa è Dio, mi fermo a credere cosa dicono non sia.

E credo che non sia guerra, non sia odio, non sia arroganza, superficialità, intolleranza, bruttezza.

Credo sia identificabile con un bisogno dell’anima di esprimere sentimenti positivi di condivisione e di amore fraterno.

Poi le religioni hanno inventato le preghiere,

queste litanie cantate o recitate che sono lo sforzo umano di costruire una relazione spirituale con il divino.

Si prega rivolgendosi al sacro per ringraziare o chiedere, per omaggiare, per adorare.

Ma in quanti pregano, e in tutte le lingue del mondo, e invocando ognuno il suo Dio!

Davvero qualcuno ci ascolta?

Poi con l’aiuto della ragione mi convinco che pregare non è dannoso, non fa male.

Che rivolgendosi a un’entità sconosciuta per chiedere sollievo nel dolore, pace e amore per il mondo intero, serenità nei cuori, speranze di futuro, non sia deprecabile.

E allora perchè no?

Dedicare un pomeriggio al Santo Rosario può essere rilassante, meditativo, benefico.

E io non tolgo mai il presepe che per tradizione faccio ogni anno a casa mia, senza prima aver recitato il Santo Rosario.

E organizzo un pomeriggio a casa che è diventato il giorno della chiusura delle feste di fine anno.

I Bambino Gesù disposti su un tavolo.

Quest’anno tutti da mia sorella, tutti con il proprio bambinello sul tavolo, tutti con la corona tra le mani.

Il rosario tra le mani.

Tutto dedicato alla famiglia.

Effetto Papa Francesco?

Non lo so.

Io ho sempre creduto nella famiglia come nucleo principale della società.

I valori che si trasmettono in famiglia sono quelli che ogni individuo porta anche nel mondo esterno alla famiglia.

Famiglia intesa come due o piu persone che condividono valori di educazione, rispetto, tolleranza, ascolto, dedizione, impegno.

Teresa d. – Lo sapete che la moda non è la sola vita che ho…

 

“ANTER” – ALTRE IMMAGINI DI UN EVENTO

Saturday, January 10th, 2015

Cava dè Tirreni, 10 gennaio 2015

- SONO SCATTI DI UNA RAGAZZA CHE AMA LA FOTOGRAFIA –

GRAZIE ANNARITA, SONO BELLISSIME!

Sera del 21 dicembre scorso, ore 20,30 circa

TUTTO PRONTO

Pronta la scena

Pronti gli abiti per la passerella

Avevo stilato degli appunti ma…

Pronti i sacchetti in confezione regalo. Un omaggio per tutti.

Non ci stavate? Peccato!

Pronti i “Buono sconto” per ognuno dei presenti.

Mai mancare agli eventi firmati ANTER…

Pronti anche noi.

Uno scatto prima di cominciare

Pronti in abiti sportivi anche i modelli uomini

LE MIE VALIDI AIUTANTI

Virginia e Rosanna

Rosanna, Annapaola, Mina

Antonietta

Mena, la mia ex-collaboratrice.

SI DA INIZIO ALLA SERATA

Io accolgo e presento.

Tra spettattori e spettatrici di tutte le età

Piccole donne crescono

ABITI IN MOVIMENTO AL CENTRO DELLA SCENA


Si impara dalla Barbie a voler essere una principessa?

Un’atmosfera fumosa accompagna questo abito stile gotico

Qui andava mostrata una pergamena dove in quattro righe ho riassunto la storia del costume. Lo faremo la prossima volta.

Ora si continua…

Cocktail di fine serata da Anter

Brindiamo alle feste e alla moda

Speriamo di avervi trasmesso un po del nostro entusiasmo.

Come dicevo durante la presentazione, noi abbiamo giocato con la moda.

Noi non siamo l’Alta Moda che ci guarda dall’alto di un piedistallo, lavora all’estero e serve solo i ricchi del pianeta.

Noi siamo gli ultimi della filiera moda ma non per questo i meno importanti.

Noi siamo quelli che decidono il successo di un abito, di una collezione, di una proposta nuova,

attraverso i nostri acquisti.

Non dimentichiamolo.

 

Teresa d. – Vi piace far festa alle feste?

Prossimamente altri scatti – Anche nel monitor della mia vetrina. Buon fine settimana

FINITE LE FESTE.

Thursday, January 8th, 2015

Cava dè Tirreni, 08 gennaio 2015

 

NON PER LA MIA FAMIGLIA, OGGI MAMMA COMPIE GLI ANNI

Tanti Auguri mamma!

Ci hai offerto una fetta del tuo dolce preferito ma soprattutto te che parevi meno persa nel vuoto.

 

Finiti i banchetti e i lunghi pranzi di famiglia.

- SIAMO TUTTI UN PO STANCHI! -

E chi subito a dieta, chi toglie gli addobbi, chi rientra al lavoro dopo giorni di ferie, chi ritorna a casa, chi ripone regali, chi riprende il suo libro, chi rivede i suoi conti, chi si tuffa nei saldi.

ANTER

( I SALDI DA NOI SONO SEMPRE. )

Tutti a cominciare o riprendere e continuare qualcosa.

I “temporary shop” ritornano chiusi, le vetrine meno luminose, gli attori dei presepi viventi un po a riposo,

le giornate saranno un po più noiose.

Grazie alla famiglia di Pina per la calorosa accoglienza a Morcone (BN)

Io continuo a programmare incontri eventi lavoro appuntamenti.

Dopo l’andamento critico delle vendite di fine anno, devo rivedere gli ordini in corso per aggiungere o togliere cose.

E poi prima di togliere gli addobbi a casa c’è il tradizionale pomeriggio del Santo Rosario.

Vi terrò aggiornate.

 

Teresa d. – Fare fare fare, altrimenti la vita passa senza di me…

 

 

EPIFANIA – RECUPERATA “LA TOMBOLA DEL SORRISO”

Tuesday, January 6th, 2015

Cava dè Tirreni, 06 gennaio 2015

ECCOLA GIUNTA L’EPIFANIA – CHE TUTTE LE FESTE SI PORTA VIA

Ieri notte l’ho tirata fuori la Befana.

E ho anche avvicinato i Re Magi al Bambino

Ora penso che mi dispiace un pò smontare tutti gli addobbi, anche dalla mia vetrina.

Vetrina Anter dicembre 2014

MA STAMANE DOPO IL MESE DI LAVORO A TEMPO PIENO E TANTE LEVATACCE DI BUON MATTINO…

…mi è arrivato il caffè a letto alle 9,30 – Che lusso!

Sono stanca ma felice anche perchè sono riuscita a recuperare la Tombola del Sorriso.

Come ogni anno.

- IERI SERA DA ME-

Era stata programmata per l’11 di dicembre ma gli inviti non furono recapitati.

Pronti ma mai recapitati

Impegni di lavoro mi impedirono e decisi di rimandare.

Deciso la nuova data ieri l’altro, stampati gli inviti.

Arrotolati e nominati per la consegna ma in realtà li abbiamo raggiunti per telefono gli invitati. Tutto troppo di fretta.

la Tombola del Sorriso è un pomeriggio di gioco che dedico agli zii e ai vicini di casa, alle nonnine o nonnini della mia famiglia o a qualche persona sola che conosco. A quelli che da molti anni all’avvicinarsi del Santo Natale ricordano con un po di tristezza le loro serate dedicate al tradizionale gioco della Tombola. Mi faceva tenerezza la loro nostalgia e la loro esclusione dai giochi che noi ora preferiamo di più, e che loro non sapendo giocare si ritrovano nelle case annoiati spettatori per lunghe serate nei giorni di festa. Ecco allora che ho deciso di dedicare a loro un intero pomeriggio, di solito prima di Natale ma vedo che va bene anche dopo e andrà bene in qualunque data, l’importante per me e per mia sorella che collabora, è farli sentire al centro dell’attenzione, riportarli dove vogliono stare quando gli anni impietosi abbruttiscono qualche volta anche la mente, e ci fa diventare nostalgici.

TUTTO SI SVOLGE COSI’:

Ore 17 prendiamo il te e ci raccontiamo un po se non ci vediamo da tempo.

Io avvio tutto nella pausa pranzo

 

 

 

 

 

 

 

Preparo per il tè ma anche per il caffè

Prima un caffè.

Ore 18 via la tovaglia e pronto il panno verde. Si comincia a giocare, Tombola ovviamente.

Ci sono parecchie assenze. E quest’anno siamo solo donne.

Ore 20 circa ultimo giro con i premi che ogni volta preparo.

Un giro con i premi

Lo sanno anche loro che sono regali riciclati, di solito quelli mai dati oppure cose che compravo in piu e in realtà non serviva.

Ore 20,30 un piccolo assaggio di cose rustiche, un bicchiere di vino, un dolce, uno spumante se ci va.

Piccolo buffet

Come dolce il panettone di Campobasso – Omaggio di amici di Morcone. Molto buono.

 

Alla fine un piccolo omaggio a ognuna.

Piccolo premio di consolazione.

Quest’anno abbiamo anche la foto tutte insieme. Grazie Antonio.

Tutte sorridenti e felici

E come lo scorso anno le assenze si vedono.

Giustificate, ah se sono giustificate…

Alla prossima care zie.

 

Teresa d. – Non vi pare un’idea carina?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...