Archive for April, 2016

“FILI” – CONTINUE EMOZIONI PER TE, AMORE DI NONNA

Friday, April 29th, 2016

Cava dè Tirreni, 29 aprile 2016

CONTINUANO LE EMOZIONI PER FILI – IL MIO PRIMO LIBRO.

Qui Fili, Filippo, la sua mamma ed io, subito dopo la serata di presentazione


Dopo la serata di presentazione di “Fili”, così ricca di atmosfera e di sensazioni meravigliose, continuo a ricevere messaggi di congratulazioni molto commoventi. Ne riporto alcuni, quelli ricevuti via sms, li voglio condividere con voi. E ne attendo altri, magari nel blog, potete scrivermi nel blog, anche se negativi, non siate bugiardi. E sappiate che tutti, anche quelli ricevuti di presenza o via telefono, sono custoditi, irremovibili, in un angolo del mio cuore.

Questo la sera prima.

( dovete sapere che alcuni devono leggere prima il libro per poter dare consensi oppure se devono partecipare alla discussione di presentazione. Anche se non tutti i relatori lo fanno. Ma quelli seri, si, ).

08 aprile ore 00,14

Gentile Signora Teresa,
mi sarebbe piaciuto conoscerLa a fine lettura di “Fili”, abbracciarLa e  complimentarmi con Lei per queste parole, traboccanti di vita vera e di Amore.
Ma il tempo tiranno ha impedito tutto questo e, quindi, mi anticipo ora su domani, quando potrò incrociare il suo sguardo:
grazie,
grazie per il coraggio di aver messo a nudo tutta la sua splendida umanità, il suo cuore ferito, la precarietà che ogni cosa travolge ma non sconfigge, finchè donne come Teresa avranno voglia e forza di dominare il dolore.
Grazie x aver deciso di condividere il suo percorso.
C’è un disegno in ogni cosa e il senso delle cose ci apparirà quando saremo pronti.
A stasera.

Immaginate il mio stupore nel leggere questo messaggio mentre l’attesa della prima presentazione del libro mi teneva il cuore a mille. Avevo già cominciato a pensare incessantemente che “ io non credevo di aver scritto tutto questo”, perche un paio di giorni prima, una telefonata simile mi emozionò in un modo difficile da descrivere. Ascoltavo rapita e incredula le tante considerazioni e riflessioni che la mia interlocutrice mi riferiva con grande partecipazione. Non vedevo l’ora di incontrarvi carissime signore, e di condividere con voi e la vostra saggezza tutta la nostra umanità. Grazie ancora.

Poi la sera stessa, 08 aprile ore 21,15

Complimenti, sono dovuta scappare alle 20,00, ma ho sentito tutte le parole di elogio, sicuramente ben spese per te e per il tuo libro. Complimenti ancora per il coraggio che hai avuto nella condivisione della tua e della vostra intimità familiare. Un bacio.

08 aprile ore 23,18

E’ stato un momento bellissimo. Grazie per avermi incluso nel tuo capolavoro.

09 aprile ore 00,12

Ho avuto notizie quasi in diretta da mamma e da Danila. Augurissimi, ora l’attesa di avere il tuo libro tra le mani aumenta. E grazie in anticipo per la dedica.

La mattina dopo: 09 aprile ore 06,55

Cara Teresa non immagini quanto sia stata felice nel vedere realizzato in modo così egregio il progetto del tuo libro. Lo abbiamo visto nascere e crescere e adesso è una raltà matura, positiva e valida. Farà del bene a tanta gente perchè dentro c’è la vita di una donna meravigliosa che è mia A M I C A! Sono felice di aver rivisto Danila, Gianluca e soprattutto il “nostro” Fili che ieri sera e da ogni tua pagina continuerà ad emozionarci e ci costringerà dolcemente a pensieri che , se pur non conoscerà mai, saranno uno dei grandi significati della sua esistenza e il suo regalo a noi per sempre.

09 aprile ore 08,22

Ero in fondo alla sala e sono dovuta andare via prima. Tantissimi complimenti. Serata magnifica. Martedi passo a trovarti. E’ una promessa solenne!

09 aprile ore 09,45

Ho finito di leggere il libro poco fa… le parole non servono e non le so usare ma… un abbraccio. Poi voglio la dedica e… Buongiorno.  ( Piangevi mentre hai scritto questo messaggio, si sente. Io mentre leggevo piangevo con te. )

09 aprile ore 10,27

Complimenti!!!  Per ora solo della presentazione, poi ti dirò del libro…

09 aprile ore 10,33

Augurissimi e un grande in bocca al lupo dopo la presentaziione di ieri. So già che siete stata brillante, come sempre. Mi è dispiaciuto non essere stata presnete sempre per via dell’università, ma vi ho pensata tanto. Un abbraccio.

09 aprile ore 11,00 circa ( una telefonata difficile da dimenticare, la riporto )

“Teresa ciao l’ho letto tutto non ho parole. Quanto ho pianto”. E via così con una voce commossa quasi fino a nuove lacrime- “ma dai, non è triste il mio libro” – “ma io mi sento coinvolto, ero un ragazzino e ho visto tutto, so dell’inizio del vostro lavoro e del capannone, dei miei amici più grandi che si sono messi a lavorare con voi. Di Zio Enrico… E poi il tuo Fili, primo nipotino, ho una bimba adesso, capisco meglio tante cose”. “Grazie, ma spero che alla fine tu abbia colto il messaggio di speranza, e che noi non saremo più tristi per il nostro Fili che un destino vuole così. Noi saremo più forti per lui. E lo ameremo più di ogni cosa. Sappiamo farlo”.

09 aprile ore 11,44

E’ un quadro con una scritta: Ogni giorno con freschezza d’animo danza con gioia! Nessuna tristezza, nessuna sconfitta. Anche oggi continua a vincere con allegria. “Maestra di felicità” questo è il tuo nome. Poi continua il messaggio: E’ una frase tutta dedicata a te. Grazie, grazie per aver toccato le corde più profonde dell’essere umano.

12 aprile ore 00,03

Ciao, tu forse stai dormendo, io ti sto pensando. Leggendo il tuo libro sono entrata nel tuo mondo, è stato coinvolgente, emozionante,… forte!!! Non avevo dubbi sul tuo operato, so che sei eccezionale, lo sei sempre stata, ora ancora di più. Scrivere un libro non è da tutti. L’amore per Fili che sei riuscita a trasmettere è stupendo. Ogni libro contribuisce a renderci migliori e…leggendo i tuoi pensieri ho riflettuto tanto…ho capito… Spero con tutto il mio cuore che il piccolo Filippo possa pian piano migliorare… e come anche tu hai scritto: Dio si preoccuperà di ripagare e di premiare la vostra forza, la vostra costanza, la vostra speranza. Vi voglio tanto bene.

14 aprile ore 07,17

Ciao, ho letto il tuo libro: è bellissimo! Si legge velocemente, ti trasporta. Condivido tanti tuoi pensieri, li sento miei. Ora lo voglio rileggere piano per gustarlo e riflettere ancora. Tante sono le frasi su cui soffermarsi.

14 aprile ore 09,43

Ho quasi finito il tuo libro. Mi sono molto appassionata perchè trabocca di sentimenti veri e sinceri. Brava e complimenti!

15 aprile ore 09,58

Ho finito di leggere il tuo libro. Un pianto liberatorio mi ha travolto. Non so se di dolore o di gioia… Un abbraccio.

15 aprile ore 17,56

Sono ancora a Firenze e mi arrivano messaggi sul tuo libro. Sapevo che sarebbe stato un successo, mia poetessa. Quando torno ne trovo una copia in libreria o devo aspettare la ristampa? Auguri ancora.

16 aprile ore 15,34

Sono alle prime pagine del tuo libro. Complimenti per l’esposizione lucida dei fatti, anche se purtroppo mi rattrista. Aspetto di capire la finalità del tuo messaggio.

17 aprile ore 13,03

Complimenti per il libro. E’ bellissimo! Come dicevo con…, siamo fortunati ad avere conosciuto persone splendide come voi. Mentre lo leggevo, a parte le lacrime, mi sono appassionata perchè era come sentire la tua voce che mi raccontava…

24 aprile ore 11,22

Ciao Teresa, sono a metà circa del tuo libro, è bellissimo leggerti, pare di parlare con te, tu parli così. Ora devo andare ma non lo vorrei lasciare… Buona domenica e buon lunedì 25 aprile. Di sicuro stai pensando che abbiamo ancora tanto di cui liberarci… Un bacio grande.

28 aprile ore 08,39

Letto due volte, la prima velocemente ma avevo capito tutto perche è scorrevole, quasi elementare. L’ho voluto rileggere per lasciarmi contagiare ancora una volta dalla intensità delle tue parole. E capire quelle similitudini che non avevo saputo interpretare. E brava Teresa. Poi ci vediamo da te, ti vengo a dire meglio da vicino.

Non ne trovo altri di quelli scritti in chat o nelle mail. Alcuni di voi mi hanno telefonato e tutte le parole dedicate al mio libro sono commoventi. Molti di voi sono passati di persona per un abbraccio che racchiude tutta la comprensione e la partecipazione. Tanti mi dicono che lo stanno leggendo con calma, alcuni mi hanno detto che sta sul comodino e aspetta il suo turno ( grandi lettori, bravi ). Non dimenticherò mai le vostre considerazioni! Grazie ancora a tutti.

OGGI E’ IL DUE DI MAGGIO – DEVO AGGIUNGERE QUESTO

E’ stato spedito ad Antonio, lui ha solo il suo numero

02 maggio 2016 ore 10,34

Ieri sera ho iniziato a leggere il libro dal quale non riesco più a staccarmi e appena ho un po di tempo lo riprendo. Che dire, semplicemente BELLISSIMO.  Poche volte mi è capitato di leggerne uno ed essere combattuto tra continuare ancora un po e il dovermi fermare, ho un nodo in gola, le lacrime invadono i miei occhi, di tanto in tanto devo fermarmi per recuperare. Credo che il regalo più bello lo abbia fatto Teresa a noi, scrivendo questo libro, facendoci provare tante emozioni. Grazie grazie grazie. Non mollate mai, finchè c’è VITA c’è SPERANZA.

Non sai, caro lettore, quanto piacere mi fa leggere quello che scrivi. Ti anticipo una cosa: Hai usato le mie parole. Alla fine della lettura capirai.


16 maggio 2016 - continuano le telefonate e i messaggi di recensione su “FILI” – questo di oggi lo copio da un foglio che mi è stato consegnato a mano, stamattina, in ufficio.

Cara Teresa, fo finito di leggere Fili. Devo dire che per me è stato difficile. Capisco chi lo ha letto velocemente, lo ha fatto per piangere in una volta sola. Per me invece, un pezzo alla volta, e ogni pezzo una commozione. In quelle pagine ci sono anch’io. Quando dici di aver tenuto in braccio i tuoi fratellini, io c’ero. Quando hai gente in casa per cene e feste, io ci sono. Hai aperto un’attività, io c’ero. C’ero quando ho visto il tuo dolore immenso per Filippo e avevi paura che non lo avessimo accettato. Non è così, noi lo amiamo quanto te e preghiamo per lui e la sua vita. Grazie di avermi emozionato così tanto.

 

E ORA, COME DIREBBE LA GABANELLI, CAMBIAMO ARGOMENTO.

Vi anticipo la data della nuova presentazione:

Domenica 05  giugno – ore 20,15

Sala parrocchiale – parrocchia S.Alfonso

Via Filangieri

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “FILI”

di Teresa D’Amico

Presenta Franco Bruno Vitolo

con la partecipazione di:

Assessore alle politiche sociali dottoressa Autilia Avagliano, la preside Maria Olmina D’Arienzo,

la presidente della casa editrice Il Quaderno, Stefania Spisto, lo scrittore Tonino Scala.

Vi aspettiamo numerosi.

PASSATEPAROLA!

Teresa d. – Un libro è un amico ogni volta che vuoi.





LE NOSTRE PROPOSTE UOMO

Wednesday, April 27th, 2016

Cava dè Tirreni, 27 aprile 2016

“L’UOMO DI ANTER”

è una realtà in continua evoluzione nei nostri punti vendita.

ANTER – VIA GRAMSCI – Vetrina aprile 2016

La grande vetrina di Via Gramsci vi parla delle nostre proposte uomo,

vi mostra il vasto assortimento di abiti e giacche, di maglieria e camiceria, di cravatte e accessori.

ANTER VIA GRAMSCI – Giacca sportiva

ANTER VIA GRAMSCI – Reparto uomo

ANTER VIA GRAMSCI – Mena al reparto uomo

ANTER VIA GRAMSCI – Tutto da uomo

ANTER – Le camicie da uomo

 

DA NOI, TANTA TRADIZIONE E NON SOLO…

 

 

ABITI PER TUTTE LE OCCASIONI CHE VUOI

 

ANTER – Vestiamo anche i momenti importanti

 

DA ANTER VASTA SCELTA PER VESTIRE OGNI OCCASIONE

 

Grazie Antonio

“ANTER”

Per l’uomo sempre attento a quello che vuole.

 

Teresa d. – Vi aspettiamo per soddisfare ogni vostra esigenza di moda

 

 

 

 

RACCONTO FOTOGRAFICO DI “FILI” – PRESENTAZIONE

Monday, April 11th, 2016

Cava dè Tirreni, 11 aprile 2016

08 APRILE 2016

Quel giorno si preannuncia troppo palpitante fin dal primo mattino.

Arrivavano i fiori. Per me!

I fiori sono testimoni eccellenti di sensazioni.

E proprio come le mie emozioni, i miei abiti e i miei pensieri, sono muti.

Ma per me parlano con i colori e le forme, come i vestiti, oggi con un messaggio di gioia, come i miei nuovi pensieri.

 

 

GRAZIE!

AVETE AGGIUNTO COLORE ALLA MIA TRABOCCANTE EMOZIONE.

SOPRATTUTTO CON LA VOSTRA NUMEROSA PRESENZA.

 

In anticipo, la sala prende vita.

Il pianista Ernesto Tortorella-il professore Franco Bruno Vitolo-io

INTANTO VOI RIEMPITE LA SALA

Siete in tanti. Pubblico da grandi eventi.

La Sala di Rappresentanza si riempie anche ai lati.

Arrivano gli ospiti, relatori e moderatori della serata.
Arriva anche il Sindaco, ci dobbiamo accomodare.

Mi batte il cuore. Non sono mai stata a un convegno dove devo occupare un posto in cattedra.

Loro sono qui per me.

Da sinistra: la Dirigente scolastica Maria Olmina D’Arienzo, Teresa D’Amico ( io ), il Sindaco di Cava dè Tirreni Vincenzo Servalli, L’Assessore alle Politiche Sociali Autilia Avagliano, lo scrittore Tonino Scala

Si inizia con la musica di Chopin, atmosfera rilassante, ma il mio cuore fibrilla.

Il pianista con grande maestria diffonde note musicali, la concentrazione sale.

Poi il professore Franco Bruno Vitolo prende la scena

Il Professore Franco Bruno Vitolo, con grande intensità legge un brano del libro.

Sto per piangere.

Gli applausi liberano nell’aria tutta la vostra e la nostra commozione.

LA SERATA HA PRESO IL VIA.

Il nostro Sindaco ha accolto noi tutti nel palazzo di città. Grazie ancora.

Intervento del Sindaco della mia città, Vincenzo Servalli.

L’Assessore alle Politiche Sociali del comune di Cava dè Tirreni, dottoressa Autilia Avagliano.

Anche La dottoressa Autilia Avagliano ha avuto parole di grande sensibilità sul mio scritto.

Apprezzamento al coraggio di parlare di sè.

La professoressa Maria Olmina D’arienzo con il mio libro tra le mani.

Considerazioni su “Fili” – citazioni e spiegazioni anche dal greco. La professoressa è un mito.

Franco Bruno Vitolo-Maria Olmina D’Arienzo-Io-Autilia Avagliano-Tonino Scala

E OGNI TANTO IL PIANISTA

Intermezzo in musica.

E POI ANCORA IL PROFESSORE FRANCO BRUNO VITOLO

Franco Bruno Vitolo che spiega e interpreta con passione. Grazie prof, sei stato superbo.

INFINE LA PAROLA A TONINO SCALA – SCRITTORE

Molto coinvolgente anche Tonino Scala.

L’intervento dello scrittore Tonino Scala alla presentazione di “FILI”

POI C’E’ ANGELICA, SOLO DI NOME, NIPOTE SOPRA LE RIGHE MA MOLTO APPREZZATA,

LEI INTERVIENE PER COMPLIMENTARSI E RAFFORZARE UN CONCETTO – NOI SIAMO UNA FAMIGLIA DOVE IL RISPETTO PREVALE SU TUTTO, DOVE LA MIA PRESENZA INGOMBRANTE NON COPRE NESSUNO.

Forse sono amata da tutti loro anche per questo.

Grazie Angelica.

POI TOCCA A ME RINGRAZIARE. Ma non so cosa ho detto…

Spero di avere elogiato tutti. Siete stati meravigliosi!

INFINE VOI – NUMEROSI E PARTECIPI – EMOZIONATI ED EMOZIONANTI.

INSIEME CERCHIAMO DI VINCERE LA VITA CON PASSIONE E ALLEGRIA.

Grazie, avrei voluto avere braccia enormi per abbracciarvi tutti.

 

GRAZIE-GRAZIE-GRAZIE!



Numerosi – sorridenti – gioiosi – Siete stata la cornice perfetta.

Grazie amore di nonna.

Siete la mia vita.

Filippo,

anche attraverso queste pagine tu regalerai incredibile emozione.

 

Teresa d. Una nonna.

P.s. La grande assente, per motivi di salute, alla serata di “FILI” è stata Stefania Spisto, la presidente della casa eidtrice “Il Quaderno”.

ECCOLA IN TUTTA LA SUA SIMPATIA

Io e Stefania Spisto.

Ci siamo viste ieri al Rodaviva.

Grazie Stefania, incontrare te e il tuo team è stato come conoscervi da sempre.

Teresa,

UNA SERATA – MILLE EMOZIONI PER “FILI” – IL MIO PRIMO LIBRO

Saturday, April 9th, 2016

Cava dè Tirreni, 09 aprile 2016

 

“FILI” è il mio primo libro – E’ per te amore di nonna.

Ieri, 08 aprile 2016,

per me una data indimenticabile.

Una serata come un’opera d’arte.

Nella Sala elegante del Palazzo di Città,

un mix di LETTURE – INTERVENTI – MUSICA

e a contemplare un pubblico meraviglioso, da grandi eventi: Voi!

Non hanno confini la bellezza e l’autenticità delle parole

dedicate al mio scritto

dal professore Franco Bruno Vitolo,

dall’assessore alle politiche sociali Autilia Avagliano,

dalla preside Maria Olmina D’Arienzo,

e dallo scrittore Tonino Scala.

Straordinaria la regia del professore Franco Bruno Vitolo,

per l’occasione anche presentatore e lettore di brani tratti da “Fili”,

il mio primo libro.


Un’emozione che come tutti i monumenti universali, sarà eterna,

come tutte le cose eterne non andrà perduta, ma per sempre ritrovata.

Con agitazione nell’animo, ho sentito danzare in me la gioia.

Non vi si legge tristezza, non vi si legge sconfitta nel mio libro.

Ho cercato di essere maestra di forza e di speranza,

qualcuno mi ha detto “maestra di felicità”.

GRAZIE A TUTTI!

Teresa d. – Pare ci debbano essere altre date di presentazioni, ve lo dirò.

E per le foto, al post successivo…

P.s. – Per chi ha trovato la serata angosciante, io sono felice, perchè non conosce l’angoscia. Quella che provoca un dolore immenso, non una serata poetica e impegnata come quella di ieri.



08 APRILE – VI RINNOVO L’INVITO

Saturday, April 2nd, 2016

Cava dè Tirreni, 02 aprile 2016

VI RINNOVO L’INVITO


 

Invito


Venerdì 08 aprile

ore 18

Sala di Rappresentanza

del Comune di Cava dè Tirreni

Sarà presentato il libro di Teresa D’Amico

 

“Fili”


donna e nonna tra crisi e disabilità

 

Preafazione di Franco Bruno Vitolo

 

Presenta Franco Bruno Vitolo


Saranno presenti l’assessore alle Politiche Sociali

dott.ssa Autilia Avagliano


la Preside del Liceo Genoino di Cava

prof.ssa Maria Olmina D’Arienzo

 

Il Sindaco di Cava Vincenzo Servalli

Non mancate!

Teresa d. – E’ pur qualcosa alleviare i mali con le                                parole…

APRILE – PARE CHE TUTTO DIVENTI A COLORI!

Friday, April 1st, 2016

Cava, 01 aprile 2016

- BENVENUTO AL MESE DI APRILE -


Esplode dentro la voglia di qualcosa di nuovo.

Ma il cambio di stagione è anche indecisione: cosa tenere e cosa scartare?

E soprattutto:

COSA MI METTO?


Scene da una giornata particolare…

Niente panico, capita a tutte le donne.

E per non sentirci fuori posto, cominciamo così:

Da una camicia bianca.

Da scarpe a punta e pantaloni larghi.

Ma anche dalla camicia bianca sul pantalone nero a sigaretta.

Facile no?

 

Teresa d. – Poi pian piano il colore ci espoderà addosso…

Se credete che fare scherzi oggi sia il pesce d’aprile…

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...