Archive for October, 2010

AUTUNNO INVERNO 2010-2011

Wednesday, October 20th, 2010

Doo Ri


Kinder Aguccini London

Premessa, si c’è una premessa, come quando si legge delle avvertenze e dei rischi su un foglietto che accompagna un elettrodomestico o il bugiardino nelle medicine.

La premessa vuole essere la consapevolezza che tutto quello che si vede in passerella non è imperativo!

Quando usciamo per comperare qualcosa dobbiamo lasciare spazio alla nostra personalità e tenere in considerazione la nostra figura e i nostri colori, pelle-capelli-occhi. E’ importante per evitare di essere ridicole con addosso cose che non sappiamo portare o colori che ci spengono invece che accendere di luce.

Dopo la raccomandazione passiamo a elencare le tendenze di questa stagione inverno 2011:

- i colori che predominano sono il grigio, l’azzurro, il nero e gli intramontabili toni dei beige.

- I capi sempre attuali ma un po rinnovati nelle forme sono i pantaloni e i tailleur. I pantaloni sono affusolati, a sigaretta, e sfiorano la caviglia nella lunghezza, li trovo bellissimi e donano un po a tutte. Attenzione solo se siete troppo larghe di fianchi e di cosce, rischiate di essere troppo imbuto e in questo caso meglio indossarli un tantino più larghi al fondo e sempre con tacco. Le giacche saranno doppio petto un po lunghe o tipo spencer. Sagomate, con patte e con bottoni importanti.

-C’è un ritorno al cappotto dopo anni di praticissimi e caldi piumini che resistono nella versione verniciata e luminosa come le scarpe e le borse.
Attenzione che sia vernice di pelle di ottima qualità altrimenti l’effetto non è quel luminoso che accende l’inverno di chic, ma sarà solo effetto specchio raggrinzito sui piedi e sulla borsa. Il cappotto sarà lungo al ginocchio, tipo trench, con cintura in vita o più su, collo revers grande, militaresco nelle finiture e applicazioni di mostrine o semplicemente sinuoso. Insomma un ritorno di eleganza ispirazione anni cinquanta.

- Altro capo di moda è la mantella. Ampia e avvolgente, pratica e sportiva ma che può essere anche molto elegante nella versione finta-pelliccia o con applicazioni di passamaneria importante.

- Vintage, si parla da anni di vintage, ma io un tocco retrò lo suggerisco sempre.
Una borsetta anni trenta o quaranata sarà perfetta per le serate esclusive, così come un paio di scarpe dal tacco o dal fiocco di un tempo. Ma anche i gioielli di una volta sono preziosi accostamenti per le sere di festa. E il giubbotto di pelle o di morbida nappa consunta che è sempre attuale sugli irresistibili jeans.

- Le borse sono grandi e capienti o piccole e senza tracolla, portate a mano, come un tempo, tipo busta bella grande per il giorno, piccola e preziosa per la sera.

Roberto Cavalli

- Pizzo, un tocco di pizzo su orli e scollature ammiccanti fa tanto malizioso e super-femminile.

- La maglieria, sempre comoda e portabilissima la maglia in inverno è leggera di mohair e cachemire con inserti di seta. Morbida, lunga, con arricciature e taglio impero. Super-chic è anche il cappotto di maglia.

- Maculato, ormai diventato glamour nelle sue versioni tipo tigre, leopardo o serpente.
Ritorna questo inverno nei disegni rimpiccioliti e dal colore di oro-marrone o dal fascinoso e accesissimo oro-nero così tanto glamour in ogni momento.

A piccole dosi, per non avere aspetto pantera nella giungla metropolitana, io lo suggerisco per accendere il nero o anche solo come riporto su un capo di maglia o come fibbia di un cappotto o il bottone di una giacca.

Teresa d.

LA MODA

Thursday, October 14th, 2010

Salve a tutti, questo è il mio primo post. So che mi regaleranno un blog e mi è stato chiesto di scrivere qualcosa sulla moda. Io ho un negozio di abbigliamento a ridosso del centro di una cittadina di provincia dove la moda è vista con tanta curiosità e vissuta con poca partecipazione. Da noi il classico è sinonimo di buongusto e durevolezza. E anche per me vale la regola che una scelta deve essere fatta assecondando il proprio stile e non per quello che suggerisce lo stilista emergente del momento. Noi siamo fatte così, ma la passione per la moda resiste perchè la moda è sogno,

Io sono Teresa D’Amico

e la moda non è la sola vita che ho.

MODA

 

Moda, solo tu sai donare allegria, vivacità, originalità.
Sempre a sperimentare e provocare.
Anche nei momenti difficili la moda continua ad alimentare piacevolezza, leggerezza e sogno.
Maestra dell’immagine.
Capace di rendere le donne ogni volta rinnovate nello stile.
In fondo vestirsi è un’azione quotidiana, che non deve diventare monotonia o ripetitività.
Vestirsi bene è anche un bel modo per rispettare gli altri, la prima cosa che si vede di noi è l’abito, quindi scegliere la cosa giusta da mettere in ogni occasione è un fare importante.
Dopo l’esagerazione delle passerelle, dove tutto è proposto in maniera ostentata e eccessiva, io voglio una moda che sia semplice, concreta, portabile.
Mi piacerebbe rendere le donne libere e gioiose, sicure di se e capaci di mixare capi vecchi e pezzi preziosi.
A volte suggerisco di usare cose accantonate e di ridare loro attenzione: in fondo basta modificare un po e cambiare un bottone per ridare nuova vita a un capo vissuto.
Cerco sempre di essere realista e anche possibilmente divertente, ecco, il tocco moda deve essere divertente e spezzare la monotonia del già portato.
Non tutte le persone hanno fascino, classe ed eleganza, e allora bisogna suggerire l’abito più adatto all’occasione e al desiderio.
Suggerire uno stile che sia il perfetto equilibrio tra personalità e moda.
Non mi piacciono le fashion victim, quelle che non sanno vestire se non con un capo firmato anche se copiato. Oltre a non avere gusto, non hanno carattere.
Amo i colori monocromatici dalle sfumature indefinite, i safari in tutte le gradazioni, i beige, dal delicatissimo panna al più intenso cammello, sono quelli che abbinati al nero danno quel tocco di classe e un colpo d’occhio di grande charme.
Nella stagione estiva amo i colori briosi ma mai sfrontati e le ritrovate fantasie,
geometriche o floreali, optical o leopardate, motivi pittorici o pannelli.
L’estate si accende di colore anche nella moda.
Non amo la sciatteria di quel vestire casual reso ridicolo da pantaloni inguinali, con cavallo basso che non permette il passo, dalla piega mai fatta perchè mamma non ha tempo, e da strappi eccessivi perchè sono un rambo combattente metropolitano.
Vorrei insegnare che casual non vuol dire casuale e disordinato, ma comodo e pratico
e anche nel vestire sportivo e casual ci vuole un minimo di gusto per accostare i colori e rendere il tutto armonioso e schic.
Oggi il lusso è saper indossare qualsiasi capo.
Il lusso sfrenato è il poter comprare la qualità più esclusiva.
L’eleganza è nel portamento, nella grazia delle maniere gentili.
Lo schic è avere qualcosa di moda e saperlo portare.
Un motivo per scegliere “ANTER” ?
Per parlare insieme di moda e di come vi sta.
Cambio di stagione, ci vuole un’energia diversa anche nello stile:
Autunno- inverno con pezzi classici e femminili come gli intramontabili tailleur o i nuovissimi pull oversize, i cardigan in tutte le lunghezze e gli inossidabili jeans delavè o blu scuro così tanto di moda.

Teresa d. – Vi aspetto nel mio negozio in via Gramsci a Cava dè Tirreni – unica sede dal 1980

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...