Archive for June, 2018

VESTIRSI DI ALLEGRIA

Saturday, June 30th, 2018

Cava dè Tirreni, 30 giugno 2018

LA MODA PIU’ ORIGINALE?

ESSERE SE STESSI!

( dal diario di una commessa )

Anter – mostro la fantasia

DA ANTER E’ COSI’

Siamo in pieno periodo “emergenza cerimonia”,

un momento turbolento per il “cosa mi metto delle donne”.

Ma noi siamo preparati,

la collezione attende di essere ammirata e provata fin dai primi di marzo.

 

Anter – una cliente alla prova

E a fine giornata

tra le tante parole, ci accorgiamo che

il “vorrei qualcosa per me” ha riempito le nostre ore.

Anche il lavoro ha un’anima, lo dico spesso ai miei collaboratori,

e l’anima del nostro lavoro sono tutte le persone che deviando il loro percorso abituale,

entrano nel nostro negozio.

Da noi, saranno sempre persone, prima di essere probabili clienti.

Porterò nel cuore tutte le facce luminose che ho incontrato.

Ma anche quelle che portano il buio a mezzogiorno,

per loro penso che è meglio provare ad accendere un fiammifero che maledire l’oscurità.

E così mi affretto a scomodare ogni abito possibile dalla sua immobilità,

e mostrarlo agli occhi spenti, che per un attimo si aprono a una possibilità.

E spiego che è bello vestirsi di allegria,

magari usando le fantasie che la moda primavera-estate ci propone.

Abiti Anter al molo Azimut – pronti per la sfilata del 01 giugno 2018

Dopo un outfit e l’altro che ho ammirato,

a sera mi rifugio per un attimo nel ricordo delle immagini

e delle parole che ho pronunciato.

Mi dico che devo farne un elenco. E sorrido.

Fine sfilata al molo Azimut – 01 giugno 2018

Scelgo cose che mi fanno “star” bene.

“Il filo della moda tiene insieme persone e cose, immaginazione ed emozioni”

 

Teresa d. – Dal diario di una commessa. Io.

 

02 GIUGNO – EMOZIONE DI UN NUOVO GOVERNO NELLA STANCA REPUBBLICA

Saturday, June 2nd, 2018

Cava dè Tirreni, 02 giugno 2018

- 72 ANNI FA -

ERA IL 1946, GLI ITALIANI FURONO CHIAMATI ALLE URNE

IN UN REFERENDUM DOVE PER LA PRIMA VOLTA ANCHE ALLE DONNE FU CONCESSO IL DIRITTO DI VOTO,

BISOGNAVA SCEGLIERE TRA MONARCHIA E REPUBBLICA.

L’ITALIA SCELSE LA REPUBBLICA

Qualche anno dopo, il 02 di giugno divenne Festa Nazionale.

PARATE E CELEBRAZIONI

si organizzano ogni anno per onorare i servitori della Patria.

Quest’anno la festa segue all’insediamento, di ieri, del nuovo governo Conte.

Ai Fori Imperilai di Roma il presidnete Mattarella

dopo aver ascoltato l’Inno Nazionale

passa in rassegna i Reggimenti schierati accompagnato dal nuovo ministro per la difesa, Elisabetta Trenta.

Il rituale è sempre lo stesso,

con l’omaggio al Milite Ignoto e le Frecce Tricolori che lasciano fumo patriottico nel cielo della capitale.

Il tutto dovrebbe avere un sapore di grande emozione.

Il tutto, da anni, è condito da grande delusione.

Quella Repubbica che doveva significare libertà e benessere per tutti, è una tirannia velata,

dove i re sono tanti, ognuno impegnato a salvare il suo regno con proclami eclatanti.

Io la penso così.

Erano belli i miei sogni

e anche se non si sono avverati, sono felice di averli avuti.

 

Teresa d. – Creerò altri sogni, continuando a sperare.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...