ANTER – CONTINUA LA VENDITA DI LIQUIDAZIONE

Cava dè Tirreni, 24 giugno 2019

FINO AL GIORNO 03 DEL PROSSIMO AGOSTO

POI VI ASPETTIAMO A SETTEMBRE

( il mese di agosto saremo chiusi)

VI RICORDO CHE DA ANTER IN VIA GRAMSCI AL CIVICO 2

CONTINUA LA VENDTA DI LIQUIDAZIONE PER CHIUSURA ATTIVITA’

Dopo un inizio scoppiettante dove la scena si apriva ogni giorno tra voci – odori – abbracci – richieste,

adesso il caldo vi ha portato al mare.

Noi vi aspettiamo ancora con ulteriori ribassi,

e con i capi autunno inverno ancora da smaltire.

(Il deserto è bello perchè si accende di stelle, le nostre stelle siete voi.)

Teresa d. – Non sarà facile abbandonare questo luogo, ho un filo che cuce e ricuce i tessuti dell’anima…

Troppi ricordi.

( E fioccano poesie sull’argomento )

Nulla mi è estraneo in questo posto

dove la leggerezza sorrise a un tipo ombroso

per altri sarà stata gabbia questo luogo chiuso

tra odore di fibre e aloni di sudore

la mia officina di vita e della moda

qui ho cucito abiti mentali

col filo di un’abitudine a volerne sapere

con la fantasia sorniona

ho ricamato cose che non conoscevo,

la seta delle cose rare

un filo nobile, prezioso come te,

mercanzia di vie che hanno unito mondi,

il cotone e i suoi ciuffi ritorti

bambagia sotto cieli lontani

era ingiurie catene e frustate

diventa trame e ordito per camicie profumate,

il lino ha i suoi segreti in un fiore azzurrato

promette lucentezza ed eleganza spiegazzata

come la freschezza della tramontana

veste l’estate e i letti caldi degli innamorati,

la fibra sintetica ha il chimico nascosto

come chi deve fuggire da ogni cosa

scivola e si adatta alle fattezze

ma quale petrolio ci mettiamo addosso?,

l’elastico fa il tira e molla indeciso

in giusta dose sul corpo è magia

ti forma con strizzata energia,

la lana dei velli accarezza belati

sua maestà morbidezza come un bacio

scalda i rigidi inverni della vita,

idee denim, il jeans dai cow-boy fino a noi,

in versione formale, ricercata, fashion,

può essere tutto quello che vuoi

veste il tipo sportivo che sei,

e poi nuovi tessuti quei “crispy” crespati

come lo stato grezzo di una pietra

o l’anima ruvida di peccati,

i “glossy”, lucentezze plastiche o metalliche

fanno brillare il buio delle sere tra musica e passi,

i “breezy”, leggeri, velati, traforati,

eccellenza sensuale per ogni movenza.

Parevo avere qualcosa di scombinato

se spiegavo inganni composizioni e tessuti

se abbinavo in un guizzo pezzi spaiati

di peso diverso, lunghezze sovrapposte

era per restituire anima ai dimenticati,

incompresa anche a me il più delle volte,

ora volto lo sguardo come fa spesso la moda

sugli anni trascorsi e su ciò che ho imparato.

E’ sera, tutto è muto, in un silenzio pieno di ricordi

odo il fruscio dei tessuti, non mi resta che andare

sono eleganza decadente di un passato

saluto la giovane donna un po’ ombrosa,

timida indecisa svelta volenterosa,

ho ancora mani operose, sulla pelle trame di vita

ricamerò ancora, con fili di inchiostro

in un nuovo posto

di cose di cui non vi importa.


( Teresa d. )

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>