RACCONTO FOTOGRAFICO DI “FILI” – PRESENTAZIONE

Cava dè Tirreni, 11 aprile 2016

08 APRILE 2016

Quel giorno si preannuncia troppo palpitante fin dal primo mattino.

Arrivavano i fiori. Per me!

I fiori sono testimoni eccellenti di sensazioni.

E proprio come le mie emozioni, i miei abiti e i miei pensieri, sono muti.

Ma per me parlano con i colori e le forme, come i vestiti, oggi con un messaggio di gioia, come i miei nuovi pensieri.

 

 

GRAZIE!

AVETE AGGIUNTO COLORE ALLA MIA TRABOCCANTE EMOZIONE.

SOPRATTUTTO CON LA VOSTRA NUMEROSA PRESENZA.

 

In anticipo, la sala prende vita.

Il pianista Ernesto Tortorella-il professore Franco Bruno Vitolo-io

INTANTO VOI RIEMPITE LA SALA

Siete in tanti. Pubblico da grandi eventi.

La Sala di Rappresentanza si riempie anche ai lati.

Arrivano gli ospiti, relatori e moderatori della serata.
Arriva anche il Sindaco, ci dobbiamo accomodare.

Mi batte il cuore. Non sono mai stata a un convegno dove devo occupare un posto in cattedra.

Loro sono qui per me.

Da sinistra: la Dirigente scolastica Maria Olmina D’Arienzo, Teresa D’Amico ( io ), il Sindaco di Cava dè Tirreni Vincenzo Servalli, L’Assessore alle Politiche Sociali Autilia Avagliano, lo scrittore Tonino Scala

Si inizia con la musica di Chopin, atmosfera rilassante, ma il mio cuore fibrilla.

Il pianista con grande maestria diffonde note musicali, la concentrazione sale.

Poi il professore Franco Bruno Vitolo prende la scena

Il Professore Franco Bruno Vitolo, con grande intensità legge un brano del libro.

Sto per piangere.

Gli applausi liberano nell’aria tutta la vostra e la nostra commozione.

LA SERATA HA PRESO IL VIA.

Il nostro Sindaco ha accolto noi tutti nel palazzo di città. Grazie ancora.

Intervento del Sindaco della mia città, Vincenzo Servalli.

L’Assessore alle Politiche Sociali del comune di Cava dè Tirreni, dottoressa Autilia Avagliano.

Anche La dottoressa Autilia Avagliano ha avuto parole di grande sensibilità sul mio scritto.

Apprezzamento al coraggio di parlare di sè.

La professoressa Maria Olmina D’arienzo con il mio libro tra le mani.

Considerazioni su “Fili” – citazioni e spiegazioni anche dal greco. La professoressa è un mito.

Franco Bruno Vitolo-Maria Olmina D’Arienzo-Io-Autilia Avagliano-Tonino Scala

E OGNI TANTO IL PIANISTA

Intermezzo in musica.

E POI ANCORA IL PROFESSORE FRANCO BRUNO VITOLO

Franco Bruno Vitolo che spiega e interpreta con passione. Grazie prof, sei stato superbo.

INFINE LA PAROLA A TONINO SCALA – SCRITTORE

Molto coinvolgente anche Tonino Scala.

L’intervento dello scrittore Tonino Scala alla presentazione di “FILI”

POI C’E’ ANGELICA, SOLO DI NOME, NIPOTE SOPRA LE RIGHE MA MOLTO APPREZZATA,

LEI INTERVIENE PER COMPLIMENTARSI E RAFFORZARE UN CONCETTO – NOI SIAMO UNA FAMIGLIA DOVE IL RISPETTO PREVALE SU TUTTO, DOVE LA MIA PRESENZA INGOMBRANTE NON COPRE NESSUNO.

Forse sono amata da tutti loro anche per questo.

Grazie Angelica.

POI TOCCA A ME RINGRAZIARE. Ma non so cosa ho detto…

Spero di avere elogiato tutti. Siete stati meravigliosi!

INFINE VOI – NUMEROSI E PARTECIPI – EMOZIONATI ED EMOZIONANTI.

INSIEME CERCHIAMO DI VINCERE LA VITA CON PASSIONE E ALLEGRIA.

Grazie, avrei voluto avere braccia enormi per abbracciarvi tutti.

 

GRAZIE-GRAZIE-GRAZIE!



Numerosi – sorridenti – gioiosi – Siete stata la cornice perfetta.

Grazie amore di nonna.

Siete la mia vita.

Filippo,

anche attraverso queste pagine tu regalerai incredibile emozione.

 

Teresa d. Una nonna.

P.s. La grande assente, per motivi di salute, alla serata di “FILI” è stata Stefania Spisto, la presidente della casa eidtrice “Il Quaderno”.

ECCOLA IN TUTTA LA SUA SIMPATIA

Io e Stefania Spisto.

Ci siamo viste ieri al Rodaviva.

Grazie Stefania, incontrare te e il tuo team è stato come conoscervi da sempre.

Teresa,

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>