TIPOLOGIA DEL CLIENTE TIPO – DA ANTER E’ COSI’…

C’è una frase che ancora oggi viene ripetuta come verità assoluta a ogni nuovo assunto nel mondo, ( ammesso che nel mondo si ricominci a parlare di assunzioni ), ed è:

IL CLIENTE HA SEMPRE RAGIONE!

Va bene, il cliente ha sempre ragione perchè è colui che chiede e va servito come meglio possiamo e sappiamo fare. Ma vi siete mai chiesti quanti modi di fare diversi sono racchiusi in una richiesta? Ve lo diciamo noi, commessi di ANTER ABBIGLIAMENTO. Noi che facciamo un mestiere che amiamo, che abbiamo doti di ascolto e accoglienza, che abbiamo pazienza e rispetto per tutti, che abbiamo desiderio di accontentare e risolvere ogni esigenza. Dopo anni di esperienza a contatto con il pubblico noi siamo in grado di riconoscere la tipologia del cliente da come si muove nello spazio negozio, dalla sua espressione, da come ci rivolge la parola, da come si guarda intorno, da come tocca la merce. Ecco perchè ci permettiamo di elencarne pregi e difetti in una classifica che può essere condivisa o meno, ma che vuole essere una simpatica lista di modi di fare.

TIPOLOGIA DEL CLIENTE TIPO:

IL TIPO CONFIDENZIALE – cliente abituale, si aspetta sempre un trattamento di favore, a volte fa capire che il lavoro che fai gli è dovuto e tende ad approfittare del tuo tempo e della tua dedizione. Il contatto è amicale e cordiale ma qualche volta bisogna precisare che il lavoro è lavoro e la professionalità ha un valore.

IL TIPO ISTINTIVO – compra d’istinto la cosa che più gli piace, magari quella che ha visto in vetrina o ripiegata in scaffale se è del colore che preferisce. Guarda le cose che gli mostri con vivo interesse e ti guida per farti capire le sue esigenze, e sa decidere in un lampo se è quello che vuole. Persona intuitiva, consapevole e matura. Facile da servire.

IL TIPO PASSIVO – parla poco, sembra distratto, non sa spiegare cosa vuole, non  esprime velocemente un giudizio. Il venditore è suo nemico anche se lui/lei mostra tutta l’intenzione di comprare. Difficile stabilire un contatto e richiede tutta la nostra esperienza.

IL TIPO ETERNO INDECISO - non sa mai cosa veramente vuole, non sa scegliere e non si fida dei suggerimenti che continua a chiedere nonostante la diffidenza, e quando ha trovato il capo giusto non sa decidere quale taglia o quale colore gli sta meglio addosso. Meglio invitarlo a pensarci e ritornare per l’acquisto sperando che non chiede di rivedere quello che ha già visto e misurato il giorno prima…

IL TIPO CHE SOTTOVALUTA – non gli sta bene nulla, guarda tutto con sufficienza, non vuole mai provare perchè solo guardando il capo sulla gruccia decide che non gli sta bene addosso. Con gentilezza si cerca di far capire che siamo professionisti e che sappiamo quello che diciamo.

IL TIPO INCONTENTABILE – trova difetti ovunque, non ha fiducia, si lamenta di tutto anche di se stesso. Siccome dubita delle nostre capacità, meglio perderlo che trovarlo.

IL TIPO SOSPETTOSO – che di solito è anche un pò bugiardo, chiede a tutti un parere ma non ascolta mai, per lui/lei sei solo un venditore che a tutti i costi deve effettuare una vendita. Ma noi sappiamo che se diamo consigli sbagliati non ritornertà, e non lo facciamo.

IL TIPO MANIACO DEL CONTROLLO – ha bisogno di guardare la merce come per passarla ai raggi X. Filo appeso, bottone pendente, un alone o un’asola chiusa sono motivo di ansia e di dubbi. Preoccupati di tutto, pignoli ed esigenti, è complicato rassicurarli sul fatto che noi i problemi li sappiamo solo risolvere.

IL TIPO “SO FARLO ANCH’IO” - sa tutto ma non vuole fare niente, ha fatto il sarto negli anni A.C. e crede di sapere tutto di cucito e rifiniture dando suggerimenti e pareri a destra e a manca. Difficile da trattare poichè sa solo puntualizzare su tutto.

IL TIPO DA TRATTATIVA – sceglie con aria svogliata, ti ricorda che non gli serve nulla ma prova tutto, di solito poi vuole i capi più costosi ma poi è capace di stare ore alla cassa a chiedere lo sconto. Sono i più difficili da trattare ma per fortuna è una razza in via di estinzione.

IL TIPO PRETENZIOSO – entra sempre con la fretta e la pretesa di vedere in un attimo tutto quello che gli può star bene, irrispettoso del cliente che sta prima perchè tanto lui/lei deve solo vedere e poi ritornare con… Bisogna allontanarlo con educazione soprattutto se abbiamo altri clienti che attendono.

IL TIPO DO’ UN’OCCHIATA – di solito educato e silenzioso, ama guardarsi intorno con curiosità e rispetto, attende se si è liberi per fare domande e saluta cordialmente e ringraziando. E’ molto gradita la loro visita, da Anter sono sempre i benvenuti.

IL TIPO TRASANDATO – entra sempre vestito da lavoro, tutto il rispetto per i nobili lavori manuali ma non si può andare a fare acquisto di abbigliamento sudati e sporchi e pretendere di misurare. Gli si mostra la merce ma va persuaso a ritornare con calma per provare.

IL TIPO SEMPRE IN RITARDO – entra sempre un minuto prima dell’ora di  chiusura e lo sa bene perchè esordisce con “lo so che è tardi ma io faccio subito”. Raramente è come dice, di solito facciamo tardi per niente.

IL TIPO CHE LI RACCHIUDE TUTTI – simpatico, educato, esigente, critico, accomodante, indeciso, pignolo, diffidente, ripetitivo, ritardatario, lento , spendaccione. Riempie lo spazio di simpatia, esordisce sempre con la stessa richiesta ma poi compra tutt’altro. E’ una èpiacevole presenza e va seguito e assecondato.

E infine LUI – esiste ed è la maggioranza:

IL CLIENTE IDEALE

Educato, comprensivo, rispettoso. Ha molta considerazione di te, ha fiducia nelle tue capacità, ti ascolta volentieri, sa valutare, si conosce e sa quello che vuole, è entusiasta di provare anche le novità che la moda propone, decide subito per il “si” o il “no”,  apprezza la nostra educazione e ricambia con soddisfazione. Ovviamente noi siamo stati capaci negli anni di conquistare la sua fiducia. Lavorare per lui è facile e piacevole. ED E’ IL PIU’ AMATO.

E voi, di che tipologia siete?

Teresa d.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

4 Responses to TIPOLOGIA DEL CLIENTE TIPO – DA ANTER E’ COSI’…

  1. Carmine says:

    Non senza un pizzico di modestia, posso di rricade certamente nella categoria del “cliente ideale”! :-)

    Carmine

  2. Laura says:

    Ciao a tutti. Con tanta sincerità sono una rompiscatole: a volte veloce e “intuitiva”, altre “eterna indecisa”. Nel secondo caso, grazie per la pazienza! :) Laura

  3. Fabio :D says:

    Ah beh, come dire, io mi rispecchio in tutte le tipologie “negative” ma ho i miei aspetti positivi :D A dire il vero cambio un pò a seconda dell’umore, posso anche essere un buon cliente ideale, dipenda dai giorni, ma di solito sono proprio una gran rottura di palle per dirla tutta :D E i dipendenti di Anter lo sanno bene. . .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>