ARRIVO TRIONFALE DELLA BRUTTEZZA!

No, non parlo della moda, quella almeno ci regala originalità, ispirazione, innovazione, idee. Il piacere di vedere tanti abiti nuovi in bella mostra e poter sognare di scegliere. Immaginarsi addosso quel modello e quel colore, sono piacevoli sensazioni, piccoli momenti di distrazione che ci fanno sentire leggeri.
Vi siete mai chiesti se vestirsi è stato un istinto di vanità o di necessità?
Ma ora devo spiegare perchè alla domanda su cosa sarà l’eleganza che metteremo in primavera, ho risposto che intanto pare di assistere all’arrivo trionfale della bruttezza. Ho dovuto dire che per me l’eleganza in Italia sta solo appesa a un cartellino “Made in Italy”. Ma questo è commercio, non è eleganza. O almeno non è quella che vorrei fosse nei gesti, nelle parole, nell’essere garbati, nell’essere onesti, empatici, amanti della verità e della bellezza. Non è l’eleganza della ragionevolezza, della misura, della libertà fatta di diritti e di doveri.
Mesi addietro ho scritto in vetrina la frase:
“PORGITI ALL’AMMIRAZIONE PER BELLEZZA ED ELEGANZA – MA ANCHE PER CULTURA E CONOSCENZA”.
Non una persona che è entrata per lasciarsi servire ha chiesto di commentarla.
Siamo fatti così, ognuno chiuso nel suo egocentrismo e nel suo mondo fatto di fatica quotidiana. Resi incapaci di ribellarci alla volgarità che ci invade, incapaci di chiedere giustizia, incapaci di invocare i nostri diritti.
E confesso che mi costa fatica di questi tempi parlare di moda.
Ma in una giornata di sole, con la luce che riaccende i colori, che ci rende luminose e un tantino gioiose, dal parrucchiere è di moda che abbiamo parlato. E alla fine eravamo tutte daccordo: “noi italiani moriremo ignoranti ma eleganti”!
Delle novità sulle passerelle per la P/E parleremo la prossima volta.

Teresa d.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>