UN PASTRANO PER ME! – Stamattina da “ANTER”

CHE TERMINE DESUETO PENSO SUBITO

mentre osservo il robusto signore che a voce alta e con aria sarcastica si aggira tra abiti e grucce senza nemmeno aver salutato.

Poi subito lo affianco e dopo aver detto “buongiorno” lo guido sicura tra i cappotti da uomo.



“Ecco, è quì che deve dare uno sguardo”.

Mi guarda e poi guarda i cappotti.

Mi riguarda e poi guarda i colori, c’è il grigio, il blu, il nero e il cammello.

Tutti ordinati per taglia.

Pare stupito ma non so di cosa.

Poi lo dice:

” è la prima volta che non devo tradurre “.

Poi mi sembra felice di provare e soprattutto di avere a disposizione la giusta taglia nei vari colori.

(gli dico pure che i modelli ora sono rinnovati, il pastrano nasce dal cappotto militare, ma non gli interessa.)

 

Io penso ai “Racconti di Pietroburgo” di Gogol e alla frase di Dostoevskj che ” tutta la letteratura russa è nata da un cappotto”. Devo rileggere i Racconti, e ricordo che uno si intitola “Il Cappotto”, dove Gogol narra tra ironia, malinconia e una realtà grottesca, che tutti si beffano di un povero impiegato molto amareggiato perchè ha smarrito il suo cappotto nuovo. E vado col pensiero ai tempi passati, all’Italia contadina e di donne ricamatrici come le Sorelle Materassi nel romanzo di Palazzeschi. Penso all’Italia di sartine ago e filo, a quando avere un cappotto nuovo per le feste era la massima ambizione per essere ammirati e poter mostrare un più elevato livello sociale.  Non è per struggente nostalgia che ci penso, sia chiaro. Ma per l’importanza e il valore che aveva allora possedere un capo di abbigliamento ben fatto e duraturo. Ora è tutto usa e e getta, per questo la qualità è diventata una rarità. E penso pure che il cappotto è un capo desueto anche per i signori uomini. Il giaccone tecnico ha rubato l’eleganza ma ci ha regalato tanta praticità. Di questi tempi tutto è casual, forse è più saggio essere pratici?

Intanto il tipo che pareva vetusto severo zelante e austero ha comprato stamattina il suo pastrano.

Teresa d. Buon fine settimana


 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>