DICEMBRE – IL MESE PIU’ RICCO DI EVENTI

Cava dè Tirreni, 01 dicembre 2015

TUTTO LEGATO AL NATALE.

Buon mese di dicembre.

E dicembre vuol dire Natale.

Avevo pronto questo post dove domando se vi state preparando alla corsa che richiede il volere addobbare e organizzare. Ma dopo i fatti di Rozzano una certa sensibilità mi impedisce di sorridere. C’è tanta ipocrisia quando si affrontano argomenti religiosi e anche nel modo di vivere il Natale, c’è troppo parlare di potere laico e religioso, c’è tanta politica nel voler prendere posizioni. Io non ho competenze specifiche in merito e mi limito a fare qui solo delle osservazioni sperando di non offendere nessuno. Intanto penso che integrazione voglia dire accoglienza e condivisione e che non si risolve escludendo da una scuola la nostra tradizione di recitare preghiere a quel Gesù che è stato uomo educatore di pace. Anzi proprio perchè a scuola si diffonde cultura e sapere, io direi di trasformare l’ora di religione in materia che abbraccia tutte le religioni. E le insegnanti  della mia città possono testimoniare da quanti anni ho chiesto loro perchè non si attua nelle scuole un programma più vasto che parla di questa materia. ( chiedevo anche perchè non ci hanno insegnato l’inglese, ma questa è un’altra storia ). E poi vorrei ricordare che da secoli mentre i potenti tramano per il loro tornaconto, i pastori, i semplici, i sudditi, si recarono allora alla grotta e continuano a recarsi dinanzi al presepe che celebra la nascita di un uomo straordinario che è Cristo  e che è monito di giustizia e non di dominio, di servizio e non di potere, di fratellanza e non di rivalità, di libertà non di prigionia, per cercare la luce della speranza. Quindi ricordare al mondo che Gesù nasce per diffondere amore, non è un male. Il male sta in quello che noi umani cerchiamo di far diventare questa realtà: lotta politica e mercificazione in primo piano.

Ed ora, visto che lo spirito del Natale è anche lo stare in compagnia,

avete già organizzato feste, cene, incontri o eventi vari?

Siii?

Bravissime!

Perchè anche se non abbiamo le possibilità, ci viene incontro la semplicità.

Basta un incontro al bar con le amiche per scambiarsi gli auguri anche senza il solito piccolo dono ed è subito festa.

Chi l’ha detto che noi donne vogliamo sempre qualcos’altro?

Teresa d. – Niente affanni, potete sempre fuggire dalla routine della tradizione.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>